Metodi di divinazione, dalla scrittura automatica

Metodi di divinazione

Nel corso degli anni anche in Italia si sono diffuse sempre più pratiche di divinazione legate all’uso della scrittura. Ma in che cosa consistono? E che risultati è possibile ottenere?

Iniziamo dalla scrittura automatica, sicuramente uno dei più semplici tipi di divinazione. Tutto quello che dovete fare è afferrare una penna e carta, liberare la mente, e lasciare che le parole fluiscano fuori di voi sul foglio di carta. Alcuni praticanti sostengono che durante la scrittura automatica sono in grado di incanalare sul foglio di carta i messaggi degli spiriti dei loro avi, e non solo. Sul web, peraltro, trovate molte informazioni disponibili sulla scrittura automatica, e il fatto che ci vogliano strumenti speciali per iniziare (a parte carta e penna), sta inducendo tante persone ad avvicinarsi a questo contesto.

Un’altra forma legata alla scrittura è la grafologia. Se siete in grado di dare delle opinioni su qualcuno o su qualcosa sulla base della sua scrittura a mano, allora state già praticando la grafologia. Anche se ancora oggi molti parlano della grafologia come una forma di divinazione (e molti la considerano una pseudoscienza), la grafologia si è in realtà evoluta nella scienza dell’analisi grafica in tempi più recenti, divenendo dunque una materia di studio piuttosto interessante.

Ovviamente, non esiste una pratica migliore delle altre per poter ottenere i risultati che intendete conseguire. Come ci ricorda il sito internet Esotericus, peraltro, potete anche ottenere i migliori risultati mediante il mix tra diverse forme di divinazione, rafforzando gli spunti di cui sopra con la più classica cartomanzia.

Oppure, sempre per rimanere in ambito di scrittura e di mani, potete procedere con la lettura della mano di qualche persona, una pratica molto antica i cui primi tentativi risalgono all’India. La lettura delle mani è generalmente sintetizzabile in due rami principali: la chirognomia e la chiromanzia. La chirognomia è la pratica di leggere la personalità di qualcuno in base alla forma della mano, delle dita e degli altri elementi della mano. Anche se qualcuno si presta a praticare solo la prima, e altri solo la seconda forma di divinazione, in realtà non sono pochi coloro che praticano entrambi gli approcci.

Detto ciò, se volete appassionarvi a questo tema, le opportunità non vi mancheranno di certo! Potete infatti dedicare la vostra attenzione e la vostra passione a tantissime sfaccettature di questo argomento che, per motivi di spazio e di sintesi, nelle righe precedenti non abbiamo certo fatto in tempo a riassumervi. Il nostro suggerimento è comunque quello di andare a caccia sul web delle migliori informazioni sulle varie pratiche di divinazione (ne esistono centinaia!) e cercare di capire quale potrebbe fare maggiormente al vostro caso.

Una volta fatto ciò, provate con piccoli tentativi per capire se possa o meno essere la vostra strada. Se non siete convinti di quello che fate, o non vi sentite particolarmente attratti, potete abbandonare questo percorso e provare con altre forme di divinazione: non avrete che l’imbarazzo della scelta tra tantissime alternative!

Condividilo!

Leave a comment

Your email address will not be published.


*